Fondazione UniversiCà

Con lo sguardo al futuro… imparando dalla tradizione

Medicina popolare vigezzina

(tratto da Usi, Costumi e Tradizioni Popolari della Valle Vigezzo, Domodossola, 1913)

Le ragnatele un tempo erano usate nella medicina empirica della Valle Vigezzo

Le ragnatele un tempo erano usate nella medicina empirica della Valle Vigezzo

Itterizia.- Metodo sicuro di guarigione consiste nel bere un bicchiere d’acqua fresca con cinque, o meglio, nove pidocchi vivi, i piöcc!

Morsicatura d’insetti, vespe, ecc.- S’impasta con orina, limo di terra e si applica sulla ferita.

Mal d’orecchi.-  Non c’è guarigione più rapida che facendosi mungere nelle orecchie latte di donna

Mal di denti.- Si applica sulle guancie un sacchettino di cenere calda, ripetendo l’operazione finchè il dolore sia cessato.

Ferite.- Si curano fasciandole con ragnatele, ragnàa. Purtroppo codesta superstizione è ancora diffusa in Valle; mentre è provato che le ragnatele sono vie sicure d’infezione più che di guarigione.

Infiammazioni intestinali.- Si è tosto guariti inghiottendo per tre mattine consecutive una rana viva!

Fratture.- Si curano con acqua d’arnica o con grasso, sangia, di marmotta. Se però si ripetesse la frattura curata colla sugna di marmotta, la guarigione non sarebbe più possibile.

Mal… sentimentale.- Si prende per un mese consecutivo una decozione di malva selvatica e lichene islandico: l’effetto è meraviglioso.

 

These courses enhance the natural creative skills of the student
wandtattoosTop 7 Most Stylish Dress Styles For Little Girls This Fall
email
Share